Messina Gianfranco

Messina Gianfranco

Il maestro Gianfranco Messina, nato a Cernusco S.N., ha iniziato a studiare pianoforte all’età di quattro anni e violino sei anni più tardi. Dal 1997 al 2002 ha frequentato il liceo classico, diplomandosi a pieni voti nel 2002. Nel 2008 si è laureato in Lettere con tesi musicologica (Aspetti della grecità in Daphnis et Chloé di Ravel) presso l’Università degli studi di Milano. Contemporaneamente ha conseguito il diploma in pianoforte (Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano-2004) e in violino (sempre Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano-2005) e ha superato, nell’ambito del triennio superiore di pianoforte, gli esami fondamentali di “Lettura della partitura” (maestro Taschera), “Prassi esecutiva contemporanea” (maestri Lombardi e De Carli), “Tecniche compositive” e “Fortepiano, clavicembalo e clavicordo” (maestro Laganà) e “Analisi” (maestro Solbiati) presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ancora presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano ha conseguito nel 2009 il Diploma di Didattica della Musica. Nel 2010 ha ottenuto la Laurea Magistrale in Musicologia e beni musicali presso l’Università degli Studi di Milano. Sempre nel 2010 ha avuto l’idoneità e l’ammissione per l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole. Studia violino a Milano con Giulio Franzetti e ha partecipato come effettivo ai corsi di perfezionamento a Lucca con Pavel Vernikov e con Cristiano Rossi. Oltre all’approfondimento del violino, non trascura la pratica in qualità di violista. Spinto da una passione nutrita fin dall’infanzia, frequenta infine il Triennio Accademico di Composizione presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con il m. Vacchi.

Riguardo alle attività musicologiche, il maestro Messina inizia ad imporsi con la pubblicazione di “Elektra. Un esempio di tragedia nel primo Novecento”(2002) per l’editore CE.SE.D., cui seguono diversi articoli su periodici tra cui “Studi e documentazioni”di Perugia (“Cage e la Sociologia della musica”-2008) e “Rondo” di Roma (“John Cage.Indicazioni per una partitura”-2008). In seguito, spostandosi dagli studi sul Novecento all’approfondimento della storia della musica nel Settecento, pubblica (ISBN 978-88-96043-03-5) “Dalla galanteria allo stile classico”(2009) per le Edizioni Wivi. Riguardo all’insegnamento, è attualmente docente presso il Liceo musicale A. Cairoli di Pavia e ha insegnato sia Educazione musicale che Violino a Milano e Pavia. Ha inoltre tenuto conferenze di argomento musicologico e lezioni-concerto presso licei classici di Milano e provincia quali Liceo classico Carducci (2008 e 2009), Liceo classico Gandhi (Milano) (2002) e Liceo classico Machiavelli (1999-2002-2003). Nel 2008 è stato docente di Sociologia della musica presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. L’anno successivo si è dedicato ad una collaborazione in qualità di ufficio-stampa con la Fondazione Gioventù Musicale d’Italia.

Recentemente ha esordito anche come compositore, ottenendo esecuzioni pubbliche di numerosi brani tra cui:
Prima esecuzione di Vorrei per canto e pianoforte, Risonanze per pianoforte solo, Cythère per canto, violino e pianoforte in data 23/3/2013 presso Teatro comunale, Muggiò.
Prima esecuzione di O falce di luna calante per canto e pianoforte in data 5/4/2013 presso Teatro comunale, Albiate.
Prima esecuzione di Omaggio n. 1 per pianoforte in data 19/10/2013 presso Teatro Don Caccia, Giussano.
Prima esecuzione di Omaggio n.2 per violino solo in data 25/01/2014 nell’ambito del festival Enjoy San Salvario, a Torino. Prima esecuzione di Omaggio n.3 per violino solo in data 27/04/2014 presso Convento dei Neveri-Bariano.

Ha partecipato e ha ricevuto il massimo punteggio al Concorso Internazionale di Composizione F. Mompellio in data 10/3/2013 presso Teatro San Carlino, Brescia.
Ha pubblicato 4 brani presso l’Editore Stradivarius:
Alba d’estate – coro e pianoforte
Risonanze: vento diforano – pianoforte
Prélude – flauto e arpa
Trio – flauto, violoncello e pianoforte

Attualmente sta realizzando un cd con brani composti appositamente per voce, violino e pianoforte per l’editore Sheva Collection. Ha però sempre curato in primo piano l’attività concertistica in qualità di violinista (anche come prima parte e come violino solista) e di direttore.
Ha realizzato numerosi CD e DVD, tra cui il DVD del concerto con l’Orchestra Sinfonica Ars Cantus presso il Musikverein a Vienna e un CD, Tosti and friends, con brani inediti di Tosti e Denza per voce, violino e pianoforte, pubblicato dall’editore Sheva Collection. Nella doppia veste di pianista e violinista ha poi partecipato alla rassegna Tenore a modo mio. Ha diretto i cori di Rovello Porro; Pioltello- Coro Desprez; ancora Pioltello- Coro D’Indy.
E’ componente del gruppo cameristico Allegro con Mariangela Franco e Luca Russo Rossi.

Visualizzazione del risultato